Alessio Cragno, portiere del Cagliari: carriera e ultime pagelle

Sport Sky ha dedicato un’analisi sulla 23° giornata di campionato di Serie A, conclusa con Juventus Crotone di lunedì. Particolare come il secondo paragrafo del testo sia dedicato a Cagliari Torino, finita 0 a 1. Il giornale ha dedicato l’attenzione al portiere della squadra n casa, definendo Alessio Cragno un ottimo portiere.

“In questo momento – si legge nel sito – è quello che esegue più parate per 90 minuti (4.1), primo – per distacco – anche per quanto riguarda le parate di conclusioni arrivate dentro l’area di rigore (2.7).” “Tutte le statistiche avanzate – continua SkySport – confermano come Cragno, tra i pali, stia avendo una stagione notevole, non un buon segno per il Cagliari, che spera di invertire la rotta con un nuovo allenatore.” La prossima partita del Cagliari contro il Torino oltre che su Dazn o Sky, consigliamo di seguirla anche con toprally e le sue ottime Opinioni sul bonus di Librabet Italia.

Storia e statistiche di Alessio Cragno

Alessio Cragno è nato a Compiobbi, frazione del comune di Fiesole, nella città metropolitana di Firenze. Il giorno del suo compleanno è 28 giugno, anno 1994, 184 centimetri di altezza, 78 kg di peso, professione portiere del Cagliari e della nazionale italiana. Ecco le sue caratteristiche principali: affidabile in porta, grande esplosività di gambe che compensano l’altezza ritenuta poco elevata in porta, abile tra i pali e nelle uscite aeree, ottima scelta di tempo negli interventi, coraggio e personalità. Padronanza di gioco con i piedi, preferisce il lancio lungo ai passaggi corti, para bene i calci di rigori. Inizia a giocare da giovanissimo in una squadra dilettantistica in provincia di Firenze, a 13 anni alla al San Michele Cattolica Virtus, realtà calcistica importantissima dove sono cresciuti anche Paolo Rossi e Andrea Barzagli.

Viene scoperto dal Brescia dove giocherà nella stagione 2009/2010, diventa capitano negli Allievi Nazionali. Con la maglia delle Rondinelle, il 25 settembre 2012 debutta in Serie B a soli 18 anni. Due presenze e un Brescia Modena finito 2 a 1 rappresentano il suo inizio. Nella stagione successiva sarà presente in trenta partite di campionato.

Alessio Cragno dal 2014 ad oggi

Nel 2014, viene acquistata dal Cagliari dove inizia a giocare già a luglio. Esordisce il 23 agosto 2014 conro il Catania, protegge la porta in un turno che costa la Coppa Italia. Il 21 settembre 2014, 20 anni, raggiunge il sogno di ogni giocatore della sua età, è nella Serie A. Prima partita importante è allo Stadio Olimpico, Roma Cagliari finita 2 a 0. Vince il ballottaggio contro Simone Colombi, la sua stagione finisce con la retrocessione del club in Serie B l’anno seguente. Disputa la sua prima partita il 3 dicembre 2015, nella gara del quarto turno di Coppa Italia vinta 1-0 in trasferta contro il Sassuolo.

Questo è il suo esordio, crescerà negli anni seguenti nel Lanciano e al Benevento in prestito. Ritornerà nel Cagliari nella stagione 2017 e 2018 e diventerà portiere titolare. 29 partite in Serie A, una presenza in Coppa Italia, 7 occasioni con porta inviolata. L’anno migliore con il raggiungimento del 16° posto in finale.

L’anno dopo, Cragno si imporrà come miglior portiere del campionato e il premio Apport per la qualifica di Miglior Portiere della Serie A. Dopo un grave infortunio alla spalla destra torna in campo ma durante il campionato 2019/2929 è tra i giocatori che hanno contratto il Coronavirus, purtroppo sospende le partite. In una lista recente, il primo portiere in assoluto è Gianluigi Donnarumma, seguito da Wojciech Szczsny e Samir Handanovic. Alessio Cragno è al nono posto tra i migliori portieri di Serie A, insegue Pierluigi Gollini dell’Atalanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *