Cosa vedere in una vacanza alle Isole Eolie

L’arcipelago delle bellezze

Un arcipelago composto da 7 isole, ciascuna con le sue peculiarità e le sue bellezze. Ideali per gli amanti del mare, delle escursioni, dei panorami mozzafiato e della storia. Tutto questo e molto altro sono le Isole Eolie.

Posizionate a nord di Milazzo, sono raggiungibili anche dal porto di Messina, di Reggio Calabria o di Napoli. Fanno parte di qualsiasi itinerario che ogni amante della Sicilia dovrebbe percorrere prima di visitare la parte settentrionale o quella orientale della regione. Nell’organizzare il nostro viaggio, sarà pertanto utile informarci su Cosa vedere nella Sicilia Orientale, una zona ricca di arte, storia, cultura e con un mare da favola a bagnare le sue coste.

Lipari

La più grande delle Isole Eolie è Lipari. Assolutamente da visitare è il suo centro storico, davvero caratteristico, ed il suo Castello, fatto costruire da Carlo V e che domina il paesaggio con la sua imponenza. Sull’isola è presente anche il museo di Storia Archeologica, che contiene alcune delle collezioni di storia antiche più complete d’Europa.

Tra le sue spiagge più belle troviamo quella di Acquacalda e quella della Papesca. La pietra pomice e la sua polvere conferiscono all’acqua dei riflessi turchesi che rendono il posto davvero pittoresco.

Saline

L’Isola di Saline è nota per la sua tranquillità e per l’atmosfera di posto fermo nel tempo. E’ stata resa celebre dal film “Il postino”. Prende il suo nome da un laghetto di acqua salmastra presente nella frazione di Lingua.

Panarea

Se siamo alla ricerca di un po’ di mondanità, Panarea sarà la nostra scelta. E’ da sempre meta esclusiva dei vip, che sono soliti organizzare feste in barca e nei locali più esclusivi. Si tratta di un posto verde e rigoglioso, dove si possono fare escursioni di trekking nella natura e visitare le calette lungo la costa con una barca. La Cala degli Zimmari è una delle spiagge più suggestive, una baia sovrastata da due torrioni di roccia lavica, mentre la spiaggia della Calcarea ha il fascino delle fumarole che si levano dal mare per la silente attività vulcanica sotterranea.

Alicudi e Filicudi

Alicudi e Filicudi sono le mete più interessanti per chi è alla ricerca della tranquillità più completa. Basti pensare che su Alicudi non sono presenti veicoli o motorini, e non esiste l’illuminazione pubblica.

Filicudi è un territorio selvaggio pieno di punti panoramici e conformazioni rocciose dalle forme bizzarre. Il mare cristallino calamita l’attenzione di migliaia di turisti che ogni anno popolano le sue strade.

Stromboli e Vulcano

Terminiamo il nostro tour con Stromboli e Vulcano. Stromboli si fa sentire e vedere grazie alla sua regolare attività vulcanica, che di notte regala spettacolari scenari di lapilli e lava che eruttano dolcemente e che scivolano verso il mare. Tra le altre cose, suggeriamo di visitare il piccolissimo borgo di Ginestra, inserito tra i patrimoni dell’UNESCO.

Vulcano, oltre ad essere conosciuta per le spiagge con la sabbia nera e l’acqua cristallina, è meta di chi è alla ricerca del relax, regalato anche dalle sorgenti termali con i fanghi solfurei, che avranno un effetto rigenerante sulla nostra pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *