Lavorare negli Stati Uniti: mentalità, ricerca e documenti

Dal 2016 molte leggi per viaggiare ed andare a lavorare negli Stati Uniti sono cambiate e sono state introdotte delle novità come il passaporto elettronico biometrico e altre cose. Nonostante gli aggiornamenti delle regole e della burocrazia gli Stati Uniti d’America rimangono un’area che attrae ogni anno tanti stranieri per studio, arte e professione. Le opportunità che offrono le principali città statunitensi sono molteplici e le aziende premiano disoccupati, professionisti di tutti i settori con contratti importanti e stipendi certi.

Mentalità statunitense, non solo regole e sicurezza

Certo, trasferirsi in un altro continente non sarà semplice e ci vorrà molta pazienza partendo dalla burocrazia che vede l’obbligo di fornirsi del visto di ingresso, vedremo dopo che ce ne sono diversi a seconda dello status con cui entri e che è importante chiarire subito. Per entrare negli Stati Uniti infatti bisogna avere idee chiare e progetti importanti da realizzare, è nella mentalità degli americani purtroppo non perdere tempo e pensare solo in grande in città che sono affollatissime e molto dinamiche, pensando solo a New York gli italiani che vivono lì raccontano una città dove ogni giorno è sempre diverso dall’altro e dove regole cittadine, civili e professionali vengono seguite alla perfezione con una concorrenza e una gara sociale molto severa, chi è più bravo ha sempre il posto sicuro ma vivrà la pressione di una mentalità collettiva e individuale che punta sempre al meglio e alla crescita.

Migliori portali lavoro per Stati Uniti d’America

Negli Stati Uniti, datori di lavoro, imprenditori e docenti di qualsiasi scuola sono molto tecnologici e amanti della sintesi. La ricerca del lavoro, primo impiego o carriera specifica può partire anche dall’Italia usando strumenti come Skype, sono richiesti curriculum sintetici e mirati alla formazione, competenze e esperienze professionali fatte. Cercate come modello nel Web il Curriculum Vitae per gli Stati Uniti per orientarvi. Di seguito la lista dei migliori siti/portali con offerte di lavoro negli Stati Uniti. (Fonte: Portale Giovani)

www.usajobs.gov

www.jobsearchusa.org

www.careerbuilder.com

www.net-temps.com

jobs.goabroad.com

www.jobbankusa.com

www.efinancialcareers.com

www.dice.com

www.healthcareerweb.co

Lavorare negli Stati Uniti, documenti necessari prima della cittadinanza

Negli Stati Uniti si può richiedere doppia cittadinanza o cittadinanza unica, il processo burocratico di naturalizzazione richiede cinque anni, in questa fascia di tempo gli stranieri vivono con il Visto permanente.

I documenti necessari per partire dall’Italia verso gli Stati Uniti sono il visto che si richiede all’Ambasciata Statunitense in Italia, il Passaporto (clicca qui) rilasciato dalla Polizia di Stato, la Patente di guida internazionale se vorrete subito guidare noleggiando un’automobile, l’assicurazione per l’assistenza sanitaria obbligatoria per curarsi negli Stati Uniti d’America.

 

Il Visto per gli Stati Uniti è il primo documento su cui prendere informazioni e avviare le prime pratiche burocratiche. Il Passaporto che sarà richiesto alla Polizia di Stato per gli Stati Uniti richiederà questo primo documento.

 

Il Visto può essere richiesto online presso l’ESTA, se temporaneo il massimo di permanenza è di 90 giorni. I Visti possono essere temporanei o permanenti, per studenti o per lavoratori, per quest’ultimi ci sono poi diverse categorie di card: lavoro agricolo, lavoro turistico, lavoro temporaneo o lavoro permanente. Sono tre le categorie di persone che possono aiutarvi nel processo di trasferimento negli Stati Uniti per lavoro: un datore di lavoro, familiari e conoscenti, un’agenzia immobiliare o turistica che vi aiuterà con un alloggio, residenza e servizi vari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *